Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina dell'informativa sui cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies.

scritta offerte lavoro con immagine di megafono rivolto verso l'alto scritta cooperaction world con action su sfondo rosso e l'immagine del mondo al posto della o di world younger2

Istruzione e Formazione Professionale

La nuova normativa nazionale prevede che il sistema scolastico, costituito da Istituti Professionali, Istituti Tecnici e Licei, possa rilasciare esclusivamente diplomi di istruzione secondaria superiore al termine di un percorso di 5 anni.


Per dare ai ragazzi la possibilità di scegliere un percorso formativo che, dopo tre anni, permetta di entrare nel mondo del lavoro, la Regione Emilia-Romagna ha istituito, con la Legge Regionale n. 5 del 30 giugno 2011, il Sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP).


Per l’anno scolastico 2012/2013, gli studenti dopo la scuola media possono scegliere tra:
•    un percorso di 3 anni di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) per conseguire una qualifica professionale regionale riconosciuta;
•    un percorso di 5 anni di istruzione superiore presso un Liceo, un Istituto Tecnico o un Istituto Professionale per conseguire un diploma di istruzione secondaria superiore.


Il sistema IeFP costituisce uno dei  segmenti di ER Educazione e Ricerca Emilia-Romagna.
ER Educazione e Ricerca è  il nuovo sistema regionale – costituito da 4 rami principali, IeFP, Rete Politecnica, Alta formazione, Ricerca e Mobilità internazionale, Lavoro e Competenze – che offre alle persone (dai ragazzi impegnati nell’assolvimento del diritto-dovere all’istruzione e formazione ai dottori di ricerca, dai giovani in ingresso nel mercato del lavoro agli occupati) opportunità per acquisire competenze professionali ampie e innovative, esprimere potenzialità, intelligenza, creatività e talento e crescere in una dimensione europea, nel confronto e nel dialogo con esperienze maturate altrove.

I percorsi triennali
Finite le medie, i ragazzi che vogliono conseguire una qualifica professionale devono iscriversi per il primo anno a un Istituto Professionale.
Il primo anno a scuola, fortemente orientativo, permette agli studenti di capire le proprie attitudini e di scegliere come proseguire la propria formazione, ossia se completare il triennio presso lo stesso Istituto Professionale o presso un Ente di formazione professionale accreditato dalla Regione Emilia-Romagna.
I percorsi triennali del Sistema regionale di IeFP sono infatti progettati insieme da Istituti Professionali ed Enti di formazione professionale. Scuole ed enti, che collaborano strettamente anche alla realizzazione dei percorsi, rilasciano la stessa qualifica professionale, adottando modalità didattiche diverse.

I percorsi triennali sono finalizzati a far acquisire agli studenti le conoscenze e le competenze indispensabili per l’assolvimento dell’obbligo di istruzione:
•    tecnico-professionali richieste dal mercato del lavoro regionale,
•    linguistiche, matematiche, scientifiche,
•    tecnologiche, storico-sociali ed economiche.


Gli studenti hanno la possibilità di imparare attraverso attività pratiche in laboratorio, lezioni svolte da esperti provenienti dal mondo del lavoro e, presso gli Enti in particolare, attraverso periodi di formazione nelle imprese.
Per portare tutti i ragazzi alla qualifica, i percorsi prevedono attività personalizzate di approfondimento, sostegno e recupero in grado di aiutarli a sviluppare capacità, interessi e attitudini e a superare eventuali difficoltà.
L’obiettivo è preparare i giovani a progettare il proprio futuro nella società e nel lavoro affinché possano crescere come cittadini preparati e consapevoli e come lavoratori qualificati.
La qualifica professionale consente l’accesso diretto al mondo del lavoro, ma la scelta di un percorso triennale non esclude la possibilità di proseguire gli studi dopo i tre anni e di continuare a formarsi.


Dopo il triennio è infatti possibile:
•    proseguire il percorso scolastico fino al quinto anno presso un Istituto Professionale e conseguire un diploma (chi ha conseguito la qualifica presso un Ente di formazione professionale per rientrare a scuola deve sostenere un esame;
•    specializzarsi e migliorare la propria professionalità attraverso le opportunità che offre il sistema formativo regionale.

 

Le qualifiche triennali
I percorsi triennali di IeFP in Emilia-Romagna prevedono la possibilità di conseguire 22 qualifiche regionali, valide a livello nazionale:

•    Operatore agricolo: è in grado di coltivare piante da semina e da frutto in campo e in ambiente protetto e di allevare animali.
•    Operatore agro-alimentare: è in grado di gestire le diverse fasi del processo produttivo agroalimentare, utilizzando macchine e strumenti propri degli specifici ambiti e cicli di lavorazione.
•    Operatore edile alle strutture: è in grado di realizzare parti di opere murarie e strutturali, rifinire e manutenere parti di edifici secondo quanto stabilito dalla relativa documentazione tecnica e sulla base di un piano di lavoro predefinito.
•    Operatore meccanico: è in grado di lavorare pezzi meccanici, in conformità con i disegni di riferimento, avvalendosi di macchine utensili tradizionali, a controllo numerico computerizzato, centri di lavoro e sistemi FMS.
•    Operatore meccanico di sistemi: è in grado di montare gruppi, sottogruppi e particolari meccanici anche con componentistica idraulica e pneumatica, sulla base di documenti di lavoro e disegni tecnici.
•    Operatore dell’abbigliamento: è in grado di confezionare un capo di abbigliamento e altri prodotti tessili finiti su macchine e impianti automatizzati, seguendo un ciclo di lavorazione predefinito.
•    Operatore delle calzature: è in grado di tradurre esigenze anatomico-funzionali in forme geometriche di calzature, attraverso la lavorazione di porzioni di pellami e il loro confezionamento in prodotto calzaturiero.
•    Operatore del legno e dell’arredamento: è in grado di realizzare, sulla base di disegni tecnici o modelli, manufatti lignei in pezzi singoli o in serie, allestendo e utilizzando i macchinari più idonei.
•    Operatore grafico: è in grado di eseguire le operazioni necessarie a sviluppare prodotti grafici intervenendo nelle loro diverse componenti, a partire dalle  indicazioni e dalle specifiche tecniche definite nel progetto e in coerenza con la destinazione d’uso del prodotto e del supporto di diffusione.
•    Operatore di stampa: è in grado di realizzare un prodotto stampato attraverso l’applicazione di diversi sistemi di stampa, tenendo conto delle caratteristiche essenziali del progetto grafico e degli standard definiti per l’allestimento e il confezionamento dello stampato.
•    Operatore di post-stampa: è in grado di realizzare l’allestimento di un prodotto grafico, applicando principalmente tecniche di legatoria e cartotecnica nel rispetto degli standard quantitativi e qualitativi prefissati.
•    Operatore della ceramica artistica: è in grado di realizzare manufatti in ceramica, utilizzando gli strumenti propri del disegno, della modellazione, della formatura, della decorazione.
•    Operatore impianti elettrici: è in grado di installare, manutenere e riparare impianti elettrici civili e industriali sulla base di progetti e schemi tecnici di impianto.
•    Operatore sistemi elettrico-elettronici: è in grado di assemblare e installare apparecchiature, singoli dispositivi o impianti elettrici ed elettronici.
•    Operatore impianti termo-idraulici: è in grado di installare, mantenere in efficienza e riparare impianti termici, idraulici, di condizionamento, igienico sanitari.
•    Operatore di magazzino merci: è in grado di stoccare e movimentare le merci in magazzino sulla base del flusso previsto ed effettivo di ordini, spedizioni e consegne e registrare i relativi dati informativi.
•    Operatore dell’autoriparazione: è in grado di individuare i guasti degli organi meccanici di un autoveicolo, di riparare e sostituire le parti danneggiate e di effettuare la manutenzione complessiva del mezzo.
•    Operatore del punto vendita: è in grado di allestire e riordinare spazi espositivi, assistere il cliente nell’acquisto di prodotti e registrare le merci in uscita in coerenza con le logiche di servizio.
•    Operatore amministrativo-segretariale: è in grado di organizzare e gestire attività di segreteria nei diversi aspetti tecnici, organizzativi e tecnologici, valutando e gestendo le priorità e le esigenze espresse.
•    Operatore della ristorazione: è in grado di preparare e distribuire – secondo modalità e indicazioni prestabilite - pasti e bevande, intervenendo in tutte le fasi del processo di erogazione del servizio ristorativo.
•    Operatore della promozione e accoglienza turistica: è in grado di promuovere l’offerta turistica di un’area, di fornire informazioni e consigli per orientare la scelta dei turisti e di gestire la relazione con gli ospiti di una struttura ricettiva.
•    Operatore alle cure estetiche: è in grado di predisporre e allestire spazi e attrezzature di lavoro, secondo precisi dispositivi igienico-sanitari, funzionali alla realizzazione di trattamenti estetici e di acconciatura e di provvedere all’assistenza del cliente in tutte le fasi previste.

La maggior parte delle qualifiche si possono conseguire sia presso gli Istituti Professionali che presso gli Enti di formazione (alcune solo presso gli Istituti o presso gli Enti). In tutti i casi il primo anno del percorso triennale unitario si deve svolgere presso un Istituto Professionale.

Per informazioni dettagliate sulle qualifiche: http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/iefp/Temi/le-qualifiche-triennali

 

L’offerta formativa
Ciascuna Provincia dell’Emilia-Romagna ha scelto quali qualifiche attivare sul proprio territorio in base delle caratteristiche del mercato del lavoro locale.
L’offerta formativa di ciascun territorio è reperibile sui siti delle Province.

Per conoscere tutta l’offerta formativa su Bologna consultate il sito: http://www.guidascuolesuperiori.provincia.bologna.it/laScuolaCheVoglio/

MEDIATECA DI SAN LAZZARO

1656556Consulta tutte le novità e l'elenco completo degli eventi della Mediateca di San Lazzaro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 









Una email di conferma verrà spedita all'indirizzo fornito.

Con l'iscrizione alla Newsletter si autorizza l'Informagiovani di San Lazzaro al trattamento dei dati forniti.
(I dati verranno utilizzati esclusivamente per l'invio della newsletter).