Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina dell'informativa sui cookies.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies.

scritta offerte lavoro con immagine di megafono rivolto verso l'alto scritta cooperaction world con action su sfondo rosso e l'immagine del mondo al posto della o di world younger2

Double degree - doppi titoli per avere maggiori opportunità lavorative

In dieci anni la percentuale di laureati che, finiti gli studi, so­no andati a lavorare all'estero è raddoppiata.

Vantare nel curriculum un pe­riodo trascorso attivamente in un'altra realtà economica e cultu­rale apre molte porte ed è molto importante per avere maggiori op­portunità di scelta. Per questo moltissime università oggi offrono la possibilità di ottenere un titolo doppio.

L'offerta di double degree

Sempre più atenei propongono corsi integrati con università stra­niere, con percorsi suddivisi a metà e la possibilità di conseguire un double degree, cioè un dop­pio titolo. Con questo termine si indica un corso studi che prevede un percorso formativo, proget­tato con altri atenei stranieri, e lunghi periodi di mobilità.

Dopo la prova finale vengono rilasciati due o più titoli nazionali delle università partner (titolo doppio o multiplo), oppure un unico tito­lo riconosciuto da tutti'gli atenei coinvolti (titolo congiunto).

Per il prossimo anno accademico la scelta è davvero ampia.

Si contano 335 corsi di lau­rea a doppio titolo in 47 diversi atenei che hanno stretto accordi con università di 52 paesi, per un totale di 925 double de­gree.

Le università part­ner sono concentrate non solo nei paesi europei (accanto a Spagna, Francia, Germania e Inghilterra anche molti atenei dell'Est Euro­pa) ma sono in crescita anche nelle aree più di­namiche per lo sviluppo, come i paesi dell'area Bric (Brasile, Rus­sia/India, Cina).

La geografia degli accordi

L'ateneo più attivo al momento si conferma il Politecnico di Milano. Quasi la metà dei corsi vengono svolti in lingua inglese ed è favorevole soprattutto per chi è orientato verso ingegneria indu­striale per cui la scelta dei paesi partner è notevole, dal Giappone agli Sta­ti Uniti, dal Cile alla Svezia. http://www.polinternational.polimi.it/what/exchange-programmes/double-degrees/double-degree-programmes/

Buo­ne le opportunità per chi sceglie di iscriversi a economia o giurisprudenza: la Bocconi, per esempio, ha attivato 12 corsi con doppio titolo (http://www.unibocconi.eu/wps/wcm/connect/Bocconi/SitoPubblico_EN/Navigation+Tree/Home/Services/International+Relations/Bocconi+Students/Graduate+School/Double+Degree+Program), la Luiss, uno degli atenei che per primo ha stretto ac­cordi con la Cina, permette di frequentare metà degli anni di laurea all'estero (http://www.luiss.it/studenti/double-degree-partnership-strutturate). Ma anche le università più piccole si sono internazionalizzate. Ne è una dimostrazio­ne l'Università del Sannio che per il prossimo anno accademico offre cinque corsi per ottenere la doppia laurea, grazie ad accordi con atenei spagnoli, portoghesi, polacchi e vietnamiti.

La conoscenza della lingua

Requisito fondamentale per le matricole che decidono di iscri­versi a un corso con doppio titolo o per chi, fresco di laurea, decide di proseguire anche all'estero (la maggior parte dei corsi infatti è di secondo livello) è un'avanzata conoscenza della lingua inglese. Alcuni atenei stranieri accettano la mobilità solo con la certifica­zione linguistica (Toefl o analo­ghe), ma più spesso già in Italia le lezioni si svolgono in inglese (an­che per la presenza di studenti stranieri). In alcuni casi è neces­sario conoscere anche la lingua del paese di destinazione.

Da un punto di vista organizza­tivo, l'iter è piuttosto semplice: il programma è concordato tra le due università, per cui si frequen­tano corsi e si sostengono gli esami in Italia per poi trascorrere da un semestre fino a oltre un anno­ di studio all'estero, dove è possi­bile anche svolgere stage curriculari. Al termine degli studi si di­scute un'unica tesi e si ottengono due diplomi di laurea (o uno solo con doppio riconoscimento se il titolo è congiunto). Al momento dell'iscrizione è importante valu­tare i costi che si dovranno soste­nere nel periodo,di permanenza all'estero anche se grazie ai programmi di mobilità interateneo, molte università offrono vitto e alloggio o prevedono borse di stu­dio per i più meritevoli

MEDIATECA DI SAN LAZZARO

1656556Consulta tutte le novità e l'elenco completo degli eventi della Mediateca di San Lazzaro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 









Una email di conferma verrà spedita all'indirizzo fornito.

Con l'iscrizione alla Newsletter si autorizza l'Informagiovani di San Lazzaro al trattamento dei dati forniti.
(I dati verranno utilizzati esclusivamente per l'invio della newsletter).